Skip to content

Sant’Elena – «FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME»

Posted in SOMMARIO

2014_04_17-SantElena_Messa_Cena_Domini17 aprile 2014 Giovedì Santo – Cena Domini a Sant’Elena

Ai piedi dell’altare, su un ripiano, uva calice e pane – sui gradini una verde croce di semi germogliati ci ricorda il Giardino degli Ulivi. Il luogo della preghiera al Padre.

Questa è l’ultima Cena in cui 2014_04_17-SantElena_Messa_Cena_DominiGesù Istituisce l‘Eucaristia e l’Ordine Sacro per la salvezza di ogni Uomo. “…Da cui lo stupefacente scambio::fece sua la nostra morte e nostra la sua vita“... (sant’Agostino)

Liturgia semplice e funzionale. Il coro deve fare a meno dell’impianto di amplificazione. La lavanda dei piedi 2014_04_17-SantElena_Messa_Cena_Dominivede protagonisti il Diacono ed i Giovani adulti della Parrocchia.

Nell’Omelia Padre Pippo Principato ha sottolineato come questa Cena Domini, punto iniziale del Triduo Pasquale, metta, ancora di più, ciascuno di noi a contatto con la santità di Dio. “Siamo qui abilitati 2014_04_17-SantElena_Messa_Cena_Dominidall’ascolto della Parola durante il periodo della quaresima a vivere tutto il mistero dell’Uomo Dio Gesù che si accosta ad ognuno di noi per dirci tutto l’amore del Signore Padre Figlio e Spirito Santo.”